mercoledì 28 dicembre 2011

Adottato l’olivo secolare del Sindaco di Martignano del Salento leccese. E il tuo Comune?

Adottato l’olivo secolare del Sindaco di Martignano del Salento leccese. E il tuo Comune?




Nel Centro Internazionale di Cooperazione Culturale abbiamo discusso per molto tempo sugli olivi che sono nei centri urbani o che sono su terreni pubblici del Salento leccese.

Gli olivi che vivono in città soffrono
Gli olivi che vivono e si nutrono nelle terre delle aiuole delle nostre cittadine molte volte sono costretti a vegetare in condizioni ambientali severe, perché l’aria nelle nostre città è carica di inquinanti, perché gli olivi hanno una ridotta disponibilità di spazio per gli apparati radicali e per la loro chioma e anche per la presenza dell’acqua che arriva da quella parte limitata di terreno che viene lasciata scoperta in città.
E’ molto probabile che gli alberi di olivo nelle nostre cittadine possano vivere male e di meno.

La campagna internazionale “ Adotta un ulivo Centenario “
Ed ecco perché il Centro Internazionale di Cooperazione Culturale ( CICC ) http://www.web-cicc.org/site/ ha preso la decisione di lanciare la campagna internazionale “ Adotta un ulivo Centenario “ frutto di una lunga riflessione al suo interno su come fare per denunciare , in ambito nazionale e internazionale , la sciagurata pratica di espianto di ulivi secolari che oltre che depauperare la specie degli esemplari più belli , reca un enorme danno al patrimonio paesaggistico dell’intero Salento e sulle opportune azioni per proteggere almeno gli esemplari che insistono sui suoli pubblici.

Adottare un olivo del Sindaco
Io sono certo che per un Francese, un Inglese o uno Spagnolo adottare un olivo che vive su un suolo pubblico di uno dei 100 Comuni del Salento leccese è un’esperienza unica perché significa allacciare un rapporto privilegiato con un albero, con un Sindaco e con un territorio comunale. Significa permettere di salvare un albero di olivo ma anche di perpetuare una tradizione, soprattutto in un momento di forte criticità per l’agricoltura europea e per l’olivicoltura del Salento leccese in particolare.

Raccogli le tue olive
Vi lascio immaginare cosa significhi per uno straniero vedere come nasce un olio d’oliva di qualità. Costui, se lo vorrà, potrà partecipare alla raccolta, ma soprattutto avrà il diritto di ricevere, nel corso dell’anno, notizie sulla maturazione delle sue olive, sulle condizioni climatiche, sulla produzione dell’olio e tutto ciò che costituisce la vita del suo olivo.

Un piano di promozione integrata del territorio completamente gratis
Comunque sicuramente non posso non rilevare che il progetto del CICC è anche un piano di promozione integrata sia delle produzioni olivicole che del territorio del Salento leccese tutto a costo zero per la Pubblica Amministrazione e per la collettività. Il CICC adottando un albero d’olivo di proprietà di un Sindaco del Salento leccese mette a disposizione gratuitamente uno strumento che caratterizza il territorio del Salento leccese nella sua unicità e tipicità fornendo un mezzo che favorirà lo sviluppo nei settori del commercio, del turismo e dell’artigianato di tutta la Provincia di Lecce. Un regalo della organizzazione che mi onoro di coordinare nel segmento pugliese che consiste in un percorso che mira in primo luogo a diffondere in tutti i paesi Europei e Mediterranei la cultura dell’olio extravergine d’oliva, dell’olio DOP Terra d’Otranto e fondamentalmente della biodiversità, un regalo che il CICC fa al Salento leccese che otterrà grazie a questa iniziativa di promuovere il territorio attraverso l’eccellenza dei suoi prodotti e, quindi a favorire il turismo enogastronomico.

Visiteranno il Salento leccese
Le famiglie europee che adotteranno un albero di un Sindaco del Salento leccese oltre alla raccolta delle olive e alla molitura in frantoio, se lo vorranno, potranno essere guidate alla scoperta delle principali mete turistiche della provincia di Lecce. Insomma il CICC propone una esperienza diretta e suggestiva, che permetterà agli adottanti non solo di conoscere una delle migliori produzioni del territorio ma di apprezzare anche il contesto entro il quale la produzione dell’olio d’oliva si inserisce.

Tutti a Martignano del Salento leccese
L’appuntamento quindi è a Martignano dove insieme al Sindaco Dr. Luigino Sergio, inizieremo Mercoledì 4 Gennaio 2011 con l’adozione da parte del CICC dell’albero secolare sito in piazza della Repubblica .


L’evento si svolgerà in due tempi :
-alle ore 15.00 cerimonia in piazza per l’adozione dell’ulivo - madrina sarà Mme. Marie-Claude Dumolié , consorte del Vice Presidente esecutivo del CICC , M. Henri Dumolié , entrambi ospiti a Martignano per l’occasione - con benedizione della pianta da parte del parroco della cittadina , con due brevi allocuzioni del Sindaco e del Presidente del CICC cui seguirà la consegna della pergamena di adozione ;
-alle ore 15.45 nella Sala dei Convegni del Parco Culturale G.Palmieri ( a Palazzo Palmieri ) verrà proiettato il primo documentario realizzato dal CICC nel Salento nel 2006 , in collaborazione con l’Istituto di Culture Mediterranee della provincia , sulla produzione oleicola locale dal titolo “ L’avventura dell’olio nel Salento “ .

A seguire un talk-show, da me animato, sul significato di questa campagna e sul suo valore in difesa del patrimonio agricolo-forestale , ma anche demo-antropologico salentino , destinata principalmente a coinvolgere i giovani di tutti i comuni della provincia .
Al talk-show, moderato dal Giornalista Cesare Vernaleone, parteciperanno il Dott. Agr. Giuseppe Mauro Ferro Accademico dei Georgofili, il Dott. Agr. Carmelo Buttazzo vincitore di 4 primi premi nel Concorso per olii di eccellenza oli d’Italia http://centrostudiagronomi.blogspot.com/2011/03/il-dottore-agronomo-carmelo-buttazzo-ha.html , il Dott. Agr. Orazio Muratore Vice Direttore Generale del Consorzio di Bonifica dell'Arneoil Prof. Marcello Secli Presidente di Italia Nostra, il Prof. Daniele Manni docente di informatica presso l' Istituto Tecnico Commerciale "Costa" di Lecce, il Dott. Oreste Caroppo Responsabile del Forum Ambiente e Salute, il Dott. Angelo Amato Presidente dell’Associazione Olivinopoli e il Dott. Vito Vergine Imprenditore di turismo balneare.

Al termine , durante un piccolo rinfresco , si brinderà al successo della nostra iniziativa . Allora Sindaci del Salento leccese siete invitati tutti a Martignano perché è da qui che adotteremo gli olivi che sono nelle vostre cittadine. Potrete anche voi, a costo zero, promuovere il vostro Comune, farlo divenire meta turistica e ottenere lo sviluppo delle vostre genti! Il CICC è al vostro completo servizio anche in considerazione delle crescenti difficoltà per il nostro paese. Insieme potremo farcela !

di Antonio Bruno

Nessun commento:

Posta un commento