sabato 24 settembre 2016

Riceviamo dal Dott. Giuseppe Mauro Ferro dell'Accademia dei Georgofili - Contributo a fondo perduto fino al 50%

Contributo a fondo perduto fino al 50% per l’acquisto o il noleggio di trattori e macchine agricole

Il finanziamento – sostenuto da Inail e dal Ministero del Lavoro - è destinato agli investimenti per l’acquisto o il noleggio di macchine e trattori caratterizzati da soluzioni innovative per l’abbattimento delle emissioni inquinanti, la riduzione del rischio rumore e il miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali delle aziende.

 
  • AREA GEOGRAFICA: Italia
  • SETTORI DI ATTIVITÀ: Agricoltura, Industria Agro-Alimentare
  • BENEFICIARI: Aziende agricole
  • SPESE FINANZIATE: Trattori e macchine agricole
  • TIPO DI AGEVOLAZIONE: Contributo a fondo perduto
  • DOTAZIONE FINANZIARIA: € 45.000.000
  • PROSSIMA APERTURA | In fase di attivazione
Soggetti beneficiari
Le aziende agricole che possono accedere agli incentivi sono le imprese individuali, le società agricole e le società cooperative operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.
Tipologia di iniziative ammissibili
Saranno finanziati gli investimenti per l’acquisto o il noleggio con patto di acquisto di trattori agricoli o forestali o di macchine agricole o forestali caratterizzati da soluzioni innovative per l’abbattimento delle emissioni inquinanti, la riduzione del rischio rumore e il miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali delle aziende, nel rispetto del regolamento 702/2014 della Commissione europea. 
I progetti finanziati dal bando Isi-Agricoltura 2016, in particolare, possono prevedere l’acquisto o il noleggio con patto di acquisto di due beni al massimo, da associare secondo il seguente schema:
  • un trattore agricolo o forestale più una macchina agricola o forestale dotata o meno di motore proprio;
  • una macchina agricola o forestale dotata di motore proprio più una macchina agricola o forestale non dotata di motore proprio;
  • due macchine agricole o forestali non dotate di motore proprio.
Entità e forma dell'agevolazione
Il contributo in conto capitale coprirà il 50% delle spese ammissibili sostenute e documentate dalle imprese agricole dei giovani agricoltori, mentre le altre aziende agricole non composte da giovani agricoltori potranno richiedere un contributo massimo del 40%  delle spese ammissibili. I progetti da finanziare devono essere tali da comportare un contributo compreso tra un minimo di 1.000 euro e un massimo di 60.000 euro.
Procedura di selezione
La procedura di assegnazione degli incentivi è del tipo valutativa “a sportello” e terrà conto dell’ordine cronologico di presentazione delle domande. La valutazione avverrà sulla base di una serie di parametri che determineranno il raggiungimento o meno della soglia minima di ammissibilità, pari a 100 punti.
Iter di presentazione delle domande
Sarà possibile inviare le domande di agevolazione dal 10 novembre 2016 al 20 gennaio 2017. Pertanto, le aziende agricole interessate a richiedere l’agevolazione, possono inviare preliminarmente all’indirizzo e-mail info@bftl.net le seguenti informazioni:
  1. Denominazione dell’impresa, specificando se si tratta di imprese individuali, di società agricole o di società cooperative;
  2. Età del titolare dell’impresa individuale o dei soci in caso di società;
  3. Recapiti telefonici;
  4. Regione, provincia e Comune in cui è ubicata l’azienda agricola;
  5. Tipologia di beni da acquistare o da noleggiare e l’importo massimo dell’investimento previsto;
Le aziende agricole che avranno inviato le suddette informazioni preliminari saranno ricontattate da un nostro Consulente al fine di fornire tutte le informazioni necessarie e per valutare la fattibilità.
Successivamente seguirà l’assistenza nella predisposizione, nello sviluppo del business plan e nell’invio della domanda di agevolazione non appena verrà aperto lo sportello di valutazione da parte dell’INAIL

Xylella 24 settembre 2016


mercoledì 21 settembre 2016

.la canapa è tornata ad essere una grande opportunità per l’agricoltura: un’alternativa di conversione rurale per tutti quei giovani che sono costretti a lasciare la loro terra per cercare lavoro altrove.

Ne parlano in Svizzera , ci siamo anche noi in questo bel reportage di Matteo Bastianelli, del nuovo Risorgimento pugliese ed italiano ............la canapa è tornata ad essere una grande opportunità per l’agricoltura: un’alternativa di conversione rurale per tutti quei giovani che sono costretti a lasciare la loro terra per cercare lavoro altrove.

Gagliano del Capo 24 e 25 settembre 2016