domenica 13 marzo 2011

Giovedì 24 marzo 2011 alle ore 16 e 30 all’Istituto Tecnico Agrario Statale di Lecce la prima riunione degli ex allievi

Giovedì 24 marzo 2011 alle ore 16 e 30 all’Istituto Tecnico Agrario Statale di Lecce la prima riunione degli ex allievi




-----------------------------------------

Anch’io come tanti, preso dalle vicende personali e professionali, non mi recavo da anni alla Via San Pietro in lama, all’Istituto Tecnico Agrario Statale “Giovanni Presta” di Lecce ma tre anni fa ci sono tornato “all’Agrario di Lecce” in occasione di una di quelle giornate di “orientamento” rivolte ai ragazzi e ai genitori per favorire la scelta dell’Istituto dove proseguire gli studi. In questa nota le conseguenze di quella visita.

-----------------------------------------

Chi c’era all’Agrario di Lecce?

C’erano l’Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Provincia di Lecce e il Collegio dei Periti Agrari, belli i saluti affettuosi di tanti colleghi e poi mi sono letteralmente “tuffato ne passato” andando nel plesso che ho frequentato per 5 anni dal 1971 al 1976. Ecco le scale e salendo i corridoi che hanno fatto da cornice sono tornate alla mente le emozioni di un’adolescenza inquieta e confusa, i mille dubbi, domande, osservazioni che in quel periodo si rincorrevano dentro di me, senza trovare troppa accoglienza in un mondo sessantottino in forte evoluzione accompagnata dal “terremoto” dei valori e delle convinzioni e dallo “tsunami” della violenza e degli scioperi selvaggi.



L’invito di Guido Blandini

Anche quest’anno per l’orientamento il collega Guido Blandini mi ha invitato all’Agrario di Lecce, abbiamo passato una bella giornata, ed è in quella circostanza che ho scritto al Consiglio d’Istituto per chiedere di essere ospitato nella Scuola insieme ai tanti ex allievi che hanno trascorso la loro adolescenza in quella Scuola e insieme ai colleghi che sono nel settore che abbiano intenzione di impegnarsi e di dare il loro contributo.



Che cos’è l’Associazione ex Allievi dell’Agrario di Lecce?

Ho preso l’iniziativa di costituire una associazione culturale non a fini di lucro che, nel rispetto delle leggi vigenti, concorra a mantenere vivo il ricordo della scuola che ha concorso alla mia formazione per stabilire un collegamento duraturo Istituto Tecnico Agrario “Giovanni Presta” che sia finalizzato a favorire e promuovere eventi e studi ad integrazione dell'attività educativa e formativa dell'Istituto.



Le finalità dell’Associazione ex Allievi dell’Istituto Tecnico Agrario “Giovanni Presta” di Lecce

L’Associazione ex Allievi dell’Istituto Tecnico Agrario “Giovanni Presta” di Lecce ha la finalità di incoraggiare e favorire qualsiasi attività mirata alla promozione dell’immagine dell’Agrario di Lecce, di conservare e promuovere tra gli ex-allievi rapporti di amicizia e di collaborazione; di favorire e sostenere iniziative a integrazione dell'attività educativa e formativa dell'Istituto; di facilitare il collegamento dei diplomati col mondo del lavoro, mediante lo scambio di esperienze e

competenze; di promuovere e organizzare corsi, convegni, stage ed ogni altra iniziativa ritenuta utile per favorire l’aggiornamento permanente; di promuovere attività ed iniziative a favore di studenti che frequentano l’Istituto.



L’ Agrario di Lecce è inquadrato nel Settore tecnologico, indirizzo «Agraria, agroalimentare e agroindustria»

Oggi, con la Riforma Gelmini, l’Istituto tecnico Agrario è inquadrato nel Settore tecnologico, indirizzo «Agraria, agroalimentare e agroindustria». Vale la pena citare l’esperienza dell’Istituto di S.Michele all’Adige (Trento), ora Fondazione Mach. Qui la Provincia ha preso la decisione di abolire il percorso professionale, mantenendo solo quello tecnico, ampliandone l’articolazione.

In pratica, quello che tutti auspicavano a livello nazionale, puntando alla creazione di poli unici dell’istruzione agraria in grado di dare realizzazione pratica al famoso progetto Campus.

A S. Michele hanno potuto farlo perché hanno piena autonomia in tal senso ma, soprattutto, i mezzi economici per farlo.



Giovedì 24 marzo 2011 alle ore 16 e 30 all’Istituto Tecnico Agrario Statale di Lecce la prima riunione degli ex allievi

Sei invitato! Dico a te! Proprio a te che stai leggendo le mie parole. Passaparola, dillo a tutti che ci incontriamo a Lecce per stare di nuovo insieme, come un tempo, per continuare a fare il “bene del territorio” perché il nostro Istituto è immerso nel Salento leccese, è una simbiosi che dura da secoli e che noi desideriamo perpetuare nel tempo. Ho parlato con Luigi Paladini che mi ha portato nell’aula che la Scuola ha messo a disposizione per i nostri incontri. Luigi è dei nostri! Ieri quando abbiamo parlato ci siamo detti che a cominciare eravamo in due e che sicuramente avremmo trovato tanti compagni d’avventura! Tu sei uno di questi compagni, lo so! Hai tanto da fare vero? La famiglia, il lavoro, la professione, ti capisco sai? Ma vuoi mettere tutto questo con un incontro ogni tanto con i tuoi amici dell’adolescenza? Rivivere le trepidazioni per i brutti voti? Le speranze per la vita futura? Non puoi privarti di tutto questo! Vediamoci a Scuola dove abbiamo avuto la nostra istruzione che è ciò che può leggere nel Dizionario del diavolo di Ambrose Bierce «Istruzione: Quella dote che spiega al saggio e nasconde allo stolto i motivi della loro incapacità di capire.» Io e Luigi Paladini Ti aspettiamo Giovedì 24 marzo 2011 alle ore 16 e 30 all’Istituto Tecnico Agrario Statale di Lecce per la prima riunione degli ex allievi.



di Antonio Bruno, Dottore Agronomo (Esperto in diagnostica urbana e territoriale titolo Universitario International Master's Degree IMD in Diagnostica Urbana e territoriale Urban and Territorial Diagnostics).

Nessun commento:

Posta un commento